fbpx

Il profumo sacro: Palosanto

Il profumo sacro: Palosanto

Uno dei profumi più particolari che si trovano in natura è il Palo Santo: è un albero che cresce in Sud America, considerato sacro e con molteplici proprietà. Infatti “Palo Santo” significa proprio albero sacro.

La sua particolarità è il profumo che acquisisce in un lungo processo che dura anni e che lo rende così prezioso. Il Palo Santo non viene tagliato, infatti la raccolta del suo legname avviene nel pieno rispetto dell’albero e si utilizzano solo quelli caduti naturalmente. Inoltre, la pianta deve giacere al suolo da 4 a 10 anni. In questo lungo periodo la sua corteccia, a contatto con la terra, ne assorbe gli aromi e sviluppa delle mucillagini che innescano una fermentazione naturale che gli dona la sua particolare profumazione. Il legno, inoltre, contiene una resina ricca di terpeni quali limonene, mircene e pinene, che dona al palosanto le sue proprietà idratanti, purificanti, rilassanti e antisettiche.

 

Nel  Parco nazionale Machalilla, in Ecuador, il palo santo viene coltivato e se ne ricava sul posto il prezioso olio essenziale. Questo processo avviene distillando il vapore del legno.

L’olio essenziale di palo santo viene utilizzato in aromaterapia per combattere asma, ansia e mal di testa oltre che per favorire il rilassamento psico-fisico.

Oltre all’olio essenziale, dal palo santo si ricava anche un incenso naturale: il suo legno viene tagliato in pezzi di una decina di centimetri, che vengono accesi e bruciati come un incenso comune.

Il suo fumo denso purifica gli ambienti e stimola il rilassamento: era utilizzato fin dall’antichità nei riti sciamanici precolombiani per scacciare gli spiriti maligni e la “mala energia”.

Inoltre, il suo particolare profumo ha la caratteristica di allontanare gli insetti sgraditi e le zanzare.

Un consiglio: il legnetto del palo santo non è un incenso, quindi non brucia tutto da solo ma necessita di essere acceso più volte. Accendetelo e poi soffiate sulla fiamma per spegnerla e soffiate ancora per un minuto sulla brace per aiutare lo sviluppo del fumo profumato. Quando il legnetto si spegne ripetete l’operazione.

Nella cosmetica si può identificare nell’INCI come Bursera graveolens e lo si può trovare in detergenti, shampoo e creme. Questo grazie alle sue caratteristiche idratanti: nutre la pelle e contrasta le desquamazioni e la secchezza. Adatto quindi in caso di forfora, eczemi e psoriasi. E’ anche un antisettico, quindi lo si può trovare come ingrediente in detergenti intimi e in prodotti per la post depilazione.

Su Ecomama puoi trovare un’intera linea dedicata al Palo santo: shampoo e bagnodoccia delicatissimo; acqua di palo santo, da utilizzare come tonico e adatto ad ogni tipo di pelle, anche acneiche e grasse, grazie alle sue caratteristiche antisettiche e antibatteriche. Sempre parte della stessa linea, proponiamo un profumatore spray per ambienti: diffonde comodamente con qualche spruzzo il buonissimo profumo del palo santo nella tua casa. Infine, l’olio essenziale puro e ovviamente i legnetti di palo santo.

Mama Michi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Approfitta del tuo sconto di benvenuto!

Iscriviti alla newsletter